Introduzione


La Carta delle Città Educative riconosce il ruolo fondamentale alla Città quale spazio essenziale per la promozione dell’educazione dell’individuo. La città è il luogo nel quale le persone devono avere la possibilità di esprimere, affermare e sviluppare il proprio potenziale umano, nella sua unicità, creatività e responsabilità.

Diventa sempre pià chiaro come i processi educativi non possono essere solo confinati nell’ambito scolastico strettamente inteso: devono fuoriuscirne per coinvolgere l’ambiente urbano nella sua complessità, nella sua multidimensionalità storica, artistica culturale e sociale.

 

La sfida della Città Educativa è anzitutto quella di fare rete per una scuola aperta in comunicazione e relazione con il territorio e i suoi attori, creando sinergie e nuove opportunità di apprendimento che diventano presupposto di una cittadinanza democratica e partecipativa.

 

Nei suoi primi tre anni di attività la Città Educativa di Roma ha promosso la fattiva partecipazione di migliaia tra studenti, docenti e educatori delle scuole romane in iniziative di vario genere: convegni, seminari, workshop e laboratori di sperimentazione di metodologie didattiche innovative. Un ruolo centrale è svolto dalla fitta rete dei partner con i quali la Città Educativa ha uno stabile rapporto nella progettazione e nella proposta di contenuti didattici: università, enti di ricerca pubblici e privati, associazioni, NGO.

spam poison Valid XHTML 1.0 Transitional
Realizzato dalla Fondazione Mondo Digitale